Fatture elettroniche

Fatture elettroniche

Decreto Legislativo 128/15 – cronaca di una scadenza annunciata e non eludibile.

Dal 1° gennaio 2019, al fine di razionalizzare il procedimento di fatturazione e registrazione, ed altresì per combattere l’evasione fiscale, per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti, stabili o identificati nel territorio dello Stato, e per le relative variazioni, saranno emesse esclusivamente fatture elettroniche.

Gli operatori economici potranno avvalersi, di intermediari per la trasmissione delle fatture elettroniche al Sistema di Interscambio (quello già utilizzato per l’emissione di fatture elettroniche alla P.A.), ferme restando le responsabilità del soggetto che effettua la cessione del bene o la prestazione del servizio.

Le fatture elettroniche emesse nei confronti dei consumatori finali (privati) sono rese disponibili sul sito web dell’Agenzia delle entrate; una copia della fattura elettronica ovvero in formato analogico sarà messa a disposizione direttamente da chi emette la fattura.

Sono esonerati dalle predette disposizioni i soggetti passivi che rientrano nel c.d. “regime di vantaggio” e quelli che applicano il regime forfetario.

In caso di emissione di fattura, tra soggetti residenti o stabiliti nel territorio dello Stato, con modalità diverse, la fattura si intende non emessa e si applicano le sanzioni previste dall’articolo 6 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 471 (dal 90 al 180% dell’imposta).

Il processo di emissione delle fatture elettroniche, a cui seguirà un processo di conservazione, produrrà benefici per i contribuenti, in termini di risparmi che vanno dal consumo della carta, dei materiali di stampa, dei locali ove archiviare la documentazione, dal tempo lavorativo dedicato dal personale per le operazioni inerenti a tale ciclo, e di attenuazione nella responsabilità sulla conservazione dei documenti.

Il processo presuppone quindi l’emissione di una fattura in formato .xml, firmata digitalmente, quindi inviata al sistema di interscambio SDI, il quale provvede all’inoltre al cliente.