Arriva l’ora del POS

Come già precedentemente informato, a partire dal prossimo 30 GIUGNO i professionisti e le imprese che emettono fatture o richieste di pagamento per importi superiori ad €uro 30,00, devono consentire il pagamento al cliente attraverso il bancomat. Si rende pertanto necessaria l’attivazione di una postazione POS, così come previsto dall’art. 15 del Decreto sviluppo convertito in L. 221/2012.

Dal 30 giugno p.v., a prescindere dal fatturato dichiarato nell’anno precedente, imprese e professionisti dovranno garantire ai loro clienti la possibilità di pagare tramite Pos.

 

A margine si rileva che il Tar del Lazio ha rigettato l’istanza presentata dal Consiglio nazionale degli architetti, nella quale si evidenzia come sia vessatoria e costosa l’applicazione della norma in relazione allo scopo che si prefigge, cioè quello di contrastare l’elusione e/o l’evasione.

Con il medesimo scopo di favorire la diffusione dell’utilizzo degli strumenti di pagamento elettronico, un decreto del Ministero dell’Economia e finanze del 14-2-2014, ha dettato misure volte a ridurre le commissioni sulle transazioni effettuate con i predetti mezzi, ma con decorrenza dal 29 luglio prossimo, termine disallineato con la scadenza del 30 giugno, inoltre impone le commissioni ridotte ai pagamenti inferiore ai €uro 30,00 !!!