Studio Associato Maulini Sacchi

alcuni spunti del Decreto Sostegni

CONTRIBUTO

Il Decreto Sostegni approvato dal Consiglio dei Ministri, prevede un nuovo contributo a fondo perduto per tutti i soggetti titolari di partita Iva, che abbiano subito un calo almeno del 30% dell’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dell’anno 2020 rispetto a quello 2019.

Possono beneficiare dell’agevolazione i soggetti che abbiano ricavi (art. 85, comma 1, lett. a) e b) del TUIR) o compensi (art. [...

NUOVI LIMITI ALL’USO DEL CONTANTE

A partire dal prossimo 1° luglio, il limite all’utilizzo del denaro contante si abbasserà dagli attuali 2.999,99 euro a 1.999,99 euro.

Il divieto di utilizzare importi pari o superiori ai ricordati limiti riguarda il trasferimento di denaro contante (e di titoli al portatore) effettuato a qualsiasi titolo tra soggetti diversi (persone fisiche o giuridiche).

Il limite all’utilizzo del denaro contante, quale che ne sia la causa o [...

decreto CURA ITALIA- disposizioni varie

È stato pubblicato sulla G.U. n. 70 del 17 marzo 2020, il D.L. 18/2020, recante misure di potenziamento del servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19, ribattezzato “Cura Italia”, le cui norme hanno effetto a decorrere dallo stesso giorno di pubblicazione. [...

Compensazioni imposte – Dl 124/19

Parte il blocco delle compensazioni per i crediti di importo superiore a 5mila euro risultanti dalle dichiarazione dei redditi, come stabilito dall’articolo 3 del decreto legge 124/19. La medesima norma ha introdotto l’obbligo dell’utilizzo dei servizi telematici delle Entrate per la trasmissione telematica dei modelli F24 è ciò anche per le compensazioni da parte dei sostituti di imposta e dei privati. [...

FATTURE DIFFERITE – DATA EMISSIONE

Finalmente chiarito il dubbio sull’individuazione della data di emissione delle fatture differite.

È una possibilità, non un obbligo, l’indicazione nelle fatture differite della data dell’ultima operazione effettuata. In alternativa e a seconda dei casi, il soggetto emittente potrà riportare il giorno di emissione della stessa o la data di fine mese “rappresentativa del momento di esigibilità dell’imposta”. [...