News Economia

Somministrazione alimenti – corso triennale per bar e ristoranti

La legge Regionale n° 38 del 2006 regolante la disciplina della somministrazione di alimenti e bevande, istituì un obbligo a carico dei titolari e dei loro delegati circa la frequentazione di un corso ogni triennio per gli aggiornamenti in materia di sanità, igiene e sicurezza.

Detto corso, della durata di 16 ore, è finalizzato pure al mantenimento dei requisiti professionali per l’esercizio dell’attività.

Con la presente, ricordandoVi detto...

Bonus Alberghi

Il tema già portato alla Vs attenzione in data 7 agosto 2014, merita una ulteriore trattazione.

Si rammenta che il triennio per fruire dell’agevolazione in oggetto, è il 2014-2016 ed il credito di imposta è del 30% delle spese sostenute per interventi edilizi, risparmio energetico ed arredamento di alberghi, residenze turistico-alberghiere e degli alberghi diffusi, esistenti alla data del 1° gennaio 2012.

Il quadro normativo non è tutt’oggi...

Finanziamento alle MPMI Piemontesi

BANDO PER L’ACCESSO AL FONDO PMI DESTINATO AL SOSTEGNO DI PROGETTI ED INVESTIMENTI PER L’INNOVAZIONE, LA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE, L’EFFICIENZA ENERGETICA E LA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO REALIZZATI DA MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE

A chi è rivolto – Il bando consiste in agevolazioni a sostegno di progetti ed investimenti per l’innovazione, la sostenibilità ambientale, l’efficienza energetica e la sicurezza nei luoghi di lavoro, ed è rivolto alle micro,...

codice della strada – auto aziendale

Abbiamo già dato notizia circa l’argomento in oggetto nello scorso anno, ma ritorniamo sull’argomento poiché gli obblighi che andiamo ad elencare, diverranno operativi dal PROSSIMO 3 NOVEMBRE, e solo da quel giorno scatteranno le sanzioni di €uro 705, e ritiro della carta di circolazione.
Con la riforma del Codice della Strada, diviene obbligatorio registrare alla Motorizzazione e annotare sulla carta di circolazione il nome di chi non è intestatario di...

CANONE RAI “SPECIALE”

Secondo quanto desumibile dal sito RAI, devono pagare il canone speciale coloro che detengono uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radio televisive in esercizi pubblici, in locali aperti al pubblico o comunque fuori dell’ambito familiare, o che li impiegano a scopo di lucro diretto o indiretto (R.D.L.21/02/1938 n.246 e D.L.Lt.21/12/1944 n.458).
Con nota del 22 febbraio 2012, il Ministero dello Sviluppo Economico-Dipartimento per le [...