Studio Associato Maulini Sacchi

Irregolarità formali – elenco dall’Agenzia Entrate

A seguire la nostra circolare di Aprile, Vi informiamo circa l’evoluzione in materia. Nella giornata di ieri, l’Agenzia delle entrate ha fornito chiarimenti in materia di definizione delle liti pendenti e di regolarizzazione delle violazioni formali, con ben due circolari (circolare 10/E/2019 e circolare 11/E/2019). Con la circolare 11/E/2019 è stato finalmente fornito un elenco, qualificato non esaustivo, di fattispecie con riferimento alle quali è possibile ricorrere all’istituto della regolarizzazione delle violazioni formali. È possibile quindi  regolarizzare con il pagamento di  200 euro per ciascun periodo d’imposta le seguenti violazioni commesse...

Sanatoria errori formali

In data 15 Marzo, sul sito dell’Agenzia delle Entrate è stato pubblicato il provvedimento attuativo dell’art. 9 del DL 119/2018, inerente, a sua volta, alla regolarizzazione delle violazioni formali commesse fino al 24 ottobre 2018. Il perfezionamento si ha con il versamento degli importi, pari a 200 euro per tutte le violazioni commesse in ciascun periodo d’imposta, da eseguirsi in due rate di pari importo entro il 31 maggio 2019 e il 2 marzo 2020. Dalla regolarizzazione...

Oggetto: FATTURE CON DESTINATARI PLURIMI

Diverse tipologie di operazioni fra privati (atti notarili a comproprietari, prestazioni professionali in occasione di successioni, imprese funebri, etc), richiedono spesso la emissione di fatture cointestate. Come gestire la loro corretta emissione? Allorquando una prestazione viene fornita a più parti, si pone il problema se sia possibile o meno l’emissione di una fattura cointestata, ed in tal caso come gestire gli adempimenti successivi, quali il software per l’emissione, l’invio dello spesometro,...

Servizi sostitutivi mense aziendali – nuovi strumenti

Il progresso tecnologico entra a gamba tesa nelle procedure aziendali. Con il Principio di diritto n. 3 del 08.10.2018 l’Agenzia delle entrate ha affrontato il tema dei servizi sostitutivi di mensa aziendale resi tramite “app” (l’applicazione utilizzabile da smartphone e tablet) al fine di comprendere se ad essi, pur resi con la descritta modalità, risulti possibile applicare la disciplina fiscale appositamente prevista per i cosiddetti “buoni pasto” (o ticket), da ultimo disciplinata con il Decreto del MISE...

Spese di trasferta – modalità operative alla luce della nuova e-fattura

Complicazioni in vista per le aziende relativamente alla deduzione e detrazione delle spese sostenute dai loro lavoratori in trasferta. Dal 1° gennaio, i dipendenti che utilizzano il rimborso analitico o misto in base all’articolo 51, comma 5 del Testo unico delle imposte sui redditi, potranno avere qualche difficoltà nell’ottenere la fattura elettronica per le spese sostenute, ad esempio, in alberghi e ristoranti, necessaria al datore per detrarre l’Iva. Per l’acquisto di carburante,...

Scontrino/ricevuta fiscale vs E-fattura

Dal 1° gennaio 2019,  se ai soggetti obbligati a certificare i corrispettivi verrà chiesto di emettere la fattura, «in sostituzione» dello scontrino o della ricevuta fiscale, l’invio della fattura elettronica allo Sdi dovrà essere contestuale alla «consegna del bene o all’ultimazione della prestazione» e non entro le ore 24 del giorno di effettuazione dell’operazione, come invece possibile per le fatture immediate non sostitutive di corrispettivi (se viene consegnato lo scontrino...

Plafond Iva memo sul suo utilizzo

La presente circolare quale spunto per ricordare alcune regole relative al rilascio della dichiarazione d’intento ed all’utilizzo del relativo plafond da parte dell’esportatore abituale. In primo luogo, va ricordato che a partire dal 1° marzo 2017 l’esportatore abituale non può più rilasciare la dichiarazione d’intento a copertura degli acquisti effettuati in un determinato arco temporale (tipicamente l’intero anno solare), ma deve necessariamente scegliere una delle seguenti possibilità: indicazione di un importo...

Indumenti e attrezzi forniti ai dipendenti

Nella prassi aziendale molto spesso accade che l’azienda fornisca ai propri dipendenti degli indumenti, attrezzi o accessori di lavoro, necessari allo svolgimento delle mansioni lavorative nel rispetto di modalità dettagliate in appositi regolamenti aziendali, che il lavoratore è tenuto a rispettare. In questi casi, la prassi raccomanda la predisposizione di un apposito regolamento – che dovrà essere accettato e condiviso dai dipendenti nell’ambito del rapporto di lavoro - teso ad individuare...

Decreto Dignità – Dl 87-2018

Di cosa si tratta…   In data 13 luglio 2018 il Governo ha pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge 12 luglio 2018, n.87, noto come Decreto Dignità. Tale decreto entra in vigore a far data dal 14 luglio 2018.   Le novità…   Contratti di lavoro a tempo determinato Il decreto legge intitolato alla “dignità dei lavoratori e delle imprese” contiene alcune modifiche ad uno dei decreti del Jobs Act (n.81 del 2015), al fine di limitare...

Fissate le regole sul credito imposta per le spese di formazione 4.0

Con il DM 4 maggio 2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 143/2018, trova attuazione l’incentivo fiscale con procedura automatica introdotto, nella forma di credito d’imposta utilizzabile solo in compensazione (L. 205/2017), per alcune spese di formazione 4.0 sostenute nel periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2017. Nel dettaglio, possono accedere al beneficio tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, indipendentemente dall’attività economica esercitata, dalla natura giuridica,...