Somministrazione alimenti – corso triennale per bar e ristoranti

La legge Regionale n° 38 del 2006 regolante la disciplina della somministrazione di alimenti e bevande, istituì un obbligo a carico dei titolari e dei loro delegati circa la frequentazione di un corso ogni triennio per gli aggiornamenti in materia di sanità, igiene e sicurezza.

Detto corso, della durata di 16 ore, è finalizzato pure al mantenimento dei requisiti professionali per l’esercizio dell’attività.

Con la presente, ricordandoVi detto obbligo, Vi informiamo che il prossimo triennio decorre dal 1° MARZO 2016 al 1° MARZO 2019 e che entro l’anno successivo al triennio l’Ente comunale potrà provvedere al controllo.

Sanzioni: In caso di mancata partecipazione al corso, le Amministrazioni Comunali effettuano diffida ad adempiere entro sessanta giorni dall’accertamento con applicazione immediata della sanzione amministrativa pecuniaria. In caso di inosservanza della diffida l’esercizio dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande è sospeso fino all’assolvimento dell’obbligo formativo.

Lo scrivente Studio consiglia di interessare il referente in materia di igiene e sicurezza circa date e luoghi dei corsi.

RIFERIMENTO NORMATIVO: L. R. PIEMONTE n° 38 del 2006 – Art. 5

Art. 5.
(Requisiti professionali per l’accesso e l’esercizio dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande)
1. 2. OMISSIS
3. I titolari di esercizio in attività, o loro delegati, hanno l’obbligo di frequentare, per ciascun triennio, un apposito corso di formazione sui contenuti delle norme imperative in materia di igiene, sanità e di sicurezza.
4. 5. 6. 7. 8 OMISSIS

Art. 16.
(Revoca delle autorizzazioni)
1. L’autorizzazione è revocata quando:
a); b) c); OMISSIS
d) il titolare dell’autorizzazione non rispetta l’obbligo di formazione obbligatoria in corso di attività di cui all’articolo 5, comma 3;
e) OMISSIS