News Fiscali

reverse charge – chiarimenti

La non esaustiva normativa che ha esteso il meccanismo dell’inversione contabile, ha avuto recentemente una integrazione interpretativa a mezzo della circolare 14/E in cui viene sostanzialmente chiarito che: per individuare le prestazioni soggette a reverse charge bisogna fare riferimento alla loro NATURA, senza tener conto dell’attività normalmente svolta dal prestatore. Il rinvio ai codici Ateco, quindi è rivolto ad individuare in senso oggettivo la tipologia della prestazione e non quella del...

RIFLESSIONI SULLA TARI

Nell’economia aziendale, sempre più orientata al contenimento dei costi, può essere utile una riflessione e/o analisi sulla propria posizione in termini di TASSA RIFIUTI, finalizzata alla verifica della corretta denuncia effettuata presso l’ufficio tributi del Comune competente. La TARI è regolamentata dalla Legge 27 dicembre 2013, n. 147,c.d. "Legge di stabilità 2014" all’art. 1 dal comma 639 e seguenti. Il presupposto della TARI è il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo...

ENASARCO, aliquote e massimali 2015

Ricordiamo che a partire dal 01 Gennaio 2015, a seguito del nuovo regolamento delle Attività Istituzionali Enasarco, sono entrate in vigore le seguenti modifiche: l’aliquota contributiva è passata dal 14,20% al 14,65% (di cui la metà a carico della ditta mandante); i massimali provvigionali su cui calcolare i versamenti contributivi sono così variati: Agenti Plurimandatari il massimale annuo per ciascuna Azienda è di 25.000,00 Euro. Agenti Monomandatari il massimale provvigionale annuo è di 37.500,00 Euro. I minimali...

reverse charge e split payment

La legge di stabilità 2015, c. 629-633, ha introdotto diversi nuovi adempimenti che interessano anche l’area fiscale. In questo documento affrontiamo due argomenti: l’allargamento dell’area interessata da reverse charge e nuove modalità di liquidazione dell’Iva addebitata nei rapporti con la Pubblica Amministrazione. REVERSE CHARGE Per dare più ampio recepimento alla direttiva 2006/112/CE è introdotta nel sesto comma dell’articolo 17 del decreto IVA, la lettera a-ter), che assoggetta al regime dell’inversione contabile le...

Spese per trasporti e Certificazione Unica

SPESE TRASPORTO La legge di conversione del D.L. 133/2014, nelle sue varie ripartizioni, ha reso obbligatorio nel settore dell’autotrasporto la tracciabilità dei pagamenti. Pertanto il comma 4 dell’art. 32-bis, prevede l’obbligo di pagamenti tracciabili per tutta la filiera dei trasporti per i corrispettivi di prestazioni rese in adempimento di un contratto di trasporto merci su strada. A ciò si aggiunga che la sanzione, con l’oblazione è del 2% dell’importo trasferito, al professionista che...

Emissione fattura contestazioni sulle descrizioni

Il decreto Iva non da specifiche sulla compilazione delle fatture, ma indica gli elementi che devono essere contenuti. Tra i più noti che si riportano per memoria nello schema in calce, quello a cui si presta meno attenzione è l’oggetto della prestazione. Per tale espressione si deve intendere la corretta descrizione della NATURA, QUALITA’ e QUANTITA’ dei beni ceduti o delle prestazioni eseguite. Natura e qualità significa che la descrizione deve...

legge stabilità 2015 – info preventive

Nel corso del Consiglio dei Ministri del 15.10.2014 il Governo ha approvato il testo del disegno di legge “Stabilità 2015”, (versione aggiornata al 21.10.2014) inviato al Parlamento per l’approvazione, di cui si sintetizzano gli argomenti di maggior rilievo. Si precisa che si tratta di un disegno di legge i cui contenuti possono essere oggetto di ampie modifiche e revisioni e che entrerà in vigore solo con la definitiva approvazione da parte...

schede di lavorazione

L’accertamento induttivo può essere utilizzato dall’Amministrazione Finanziaria nel caso non siano state istituite le “schede di lavorazione”. Questo da una recente sentenza della Corte di Cassazione (14-5-2014 n. 10478), la quale ha sostenuto che non possono (le schede) essere ritenute facoltative e discrezionali e vanno, invece valutate al fine di accertare la complessiva regolarità delle scritture contabili. Per informazione, un accertamento induttivo comporta che, in presenza di contabilità inattendibile l’Ufficio può...

Incentivi fiscali alle spese di investimento

Intendiamo richiamare l’attenzione all’art. 18 del decreto legge 91/2014, il quale contiene il testo per l’introduzione di un incentivo alle imprese che realizzano investimenti in macchinari nuovi. L’incentivo consiste in un credito d’imposta per investimenti in beni strumentali nuovi compresi nella divisione 28 della tabella ATECO 2007, FABBRICAZIONE DI MACCHINARI ED APPARECCHIATURE e destinati a strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato. La misura dell’incentivo è pari al 15% delle spese sostenute...

MONITORAGGIO FISCALE

Il monitoraggio fiscale obbliga il contribuente a segnalare le attività patrimoniali e finanziarie de-tenute all’estero nel modello Unico di ogni anno. Il quadro deputato ad accogliere le informazioni è il qua-dro RW. L’inosservanza alla segnalazione comporta una sanzione che va dal 3% al 15% sulle attività non di-chiarate, che raddoppiano se le attività sono possedute in Paesi a fiscalità privilegiata. Dal modello Unico 2014, il quadro RW, non registrerà più solo...