Finanziamento alle MPMI Piemontesi

BANDO PER L’ACCESSO AL FONDO PMI DESTINATO AL SOSTEGNO DI PROGETTI ED INVESTIMENTI PER L’INNOVAZIONE, LA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE, L’EFFICIENZA ENERGETICA E LA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO REALIZZATI DA MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE

A chi è rivolto – Il bando consiste in agevolazioni a sostegno di progetti ed investimenti per l’innovazione, la sostenibilità ambientale, l’efficienza energetica e la sicurezza nei luoghi di lavoro, ed è rivolto alle micro, piccole e medie imprese (MPMI).
Il Fondo, rotativo, ha come obiettivo quello di sostenere programmi organici di investimento finalizzati ad introdurre innovazioni nel processo produttivo per trasformarlo radicalmente al fine di adeguarlo alla produzione di nuovi prodotti, diversificare la produzione o per rendere il processo comunque più efficiente dal punto di vista energetico, ambientale, dell’uso di acqua e materie prime, produttivo e della sicurezza.
Agevolazione – L’agevolazione consiste nella concessione di un prestito (in parte con fondi POR FESR a tasso zero, normalmente per il 50% delle spese ammissibili, in parte con fondi bancari) a copertura del 100% delle spese di investimento ammesse, IVA esclusa, restituibile in rate trimestrali.
Il bando è a sportello e la disponibilità della banca selezionata a co-finanziare l’investimento è condizione necessaria per presentare domanda.
I progetti finanziabili – che devono concludersi nell’arco di 12 mesi – dovranno avere un ammontare minimo di investimento pari € 50.000 per le micro e piccole imprese e pari a € 250.000 per le medie imprese e riguardare l’acquisizione di attivi materiali e/o immateriali finalizzati alla diversificazione della produzione di uno stabilimento mediante prodotti nuovi aggiuntivi o mediante la trasformazione radicale del processo produttivo complessivo.
Il carattere di innovatività e di organicità di questi progetti esclude pertanto l’ammissibilità di investimenti meramente sostitutivi, i cambiamenti o gli adeguamenti periodici o stagionali o altre simili attività di routine, gli investimenti necessari per il conseguimento degli standard di sicurezza imposti dalla legge, gli investimenti necessari per conseguire gli standard di emissioni imposti dalla legge o dall’eventuale provvedimento autorizzativi.

A titolo esemplificativo le tipologie di spesa ammissibili saranno l’acquisto di impianti, macchinari e attrezzature nuovi di fabbrica (inclusi eventuali software strumentali al progetto di innovazione) ed entro certi limiti anche servizi di consulenza, licenze, brevetti, know-how o di conoscenze tecniche non brevettate strettamente afferenti la realizzazione del progetto.
Spese ammesse – il bando tende a premiare gli interventi che promuovono l’efficienza energetica.
Il bando sostiene in particolare – attraverso specifiche premialità che consentono di incrementare la quota di finanziamento agevolato a tasso zero – quei progetti che comportino anche dei miglioramenti in tema di sicurezza sui luoghi di lavoro, un miglioramento delle prestazioni ambientali e dell’efficienza energetica del ciclo produttivo, oltre che la legalità e la sicurezza nei luoghi di lavoro, oltre le normali dotazioni standard di legge.
Dotazione – al Fondo è stata data una dotazione di 60 Milioni di €uro.
Domande – è possibile presentare domanda di accesso ai finanziamenti solo dopo aver ottenuto una delibera di finanziamento dagli istituti bancari convenzionati. Lo sportello telematico è stato attivato il giorno 01 febbraio, sul sito www.sistemapiemonte.it. Il bando rimane aperto sino al termine dei fondi disponibili.